Quando è possibile beneficiare del c.d. “gratuito patrocinio”?

Nel procedimento penale, l’indagato, l’imputato o il condannato, possono fruire del patrocinio a spese dello Stato (cd. “gratuito patrocinio”) quando il nucleo familiare ha un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, risultante dall’ultima dichiarazione, inferiore ad euro ad euro 11.423,82. Se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, la soglia per fruire del beneficio è elevata di euro 1032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

Nel caso in cui l’interessato sia persona offesa, o parte civile, di alcuni delitti (es. maltrattamenti, violenza sessuale, stalking), è possibile fruire del beneficio a prescindere dalle soglie di reddito sopra indicate.

Richiedi informazioni

Acconsento al trattamento dei dati personali » Maggiori informazioni